Una lettura laica per la nostra domenica

Con questa domenica ricomincia l’Anno Liturgico, ossia il ciclo annuale delle celebrazioni del mistero cristiano che la Liturgia fa rivivere agli uomini che oggi si trovano a fare la Storia. Di tanto in tanto è bene ricominciare da capo. Lasciando giù tutto il carico dei fallimenti, delle fatiche e delle frustrazioni del tempo passato, per essere più leggeri e per non ripetere sempre gli stessi errori. Questo vogliono dire le parole: Penitenza e Digiuno. E siccome queste occasioni sono molto serie le prediche potrebbero farle passare nel ‘dejà vu’. Ecco il motivo di questa lettura “laica”.

Nel 2011 Steve Jobs (cofondatore della Apple) muore all’età di 56 anni di cancro al pancreas, lasciando una fortuna di 7 miliardi di dollari e queste sono alcune delle sue ultime parole…

′′In questo momento, sdraiato a letto, ammalato e ricordando tutta la vita, mi rendo conto che tutto il riconoscimento e la ricchezza che ho non hanno senso di fronte alla morte imminente. Ho i soldi per assumere il migliore per qualsiasi necessità, ma non è possibile assumere qualcuno per curare la mia malattia. I soldi possono ottenere tutti i tipi di cose materiali, ma c’è una cosa che non si può comprare: ′′La Vita “.

“Quando sono cresciuto ho notato che un orologio di $ 300 e uno di $ 3.000.000 mostrano la stessa ora. Che con un’auto da $ 150,000 e una da $ 15.000.000 possiamo raggiungere la stessa destinazione. Che un vino di $ 150 o uno di $ 1500 generano la stessa ′′ sbornia “. Che in una casa di 300 mq, o in una di 3000, la solitudine è la stessa “.

′′ La vera felicità non deriva dalle cose materiali, deriva dall’affetto che ci danno i nostri cari.  Quindi spero che tu capisca che quando hai amici o qualcuno con cui parlare, è la vera felicità!  

Cinque fatti innegabili:

– Non educare i tuoi figli affinché siano ricchi. Educali ad essere felici. – Quando cresceranno, sapranno il valore delle cose, non il prezzo.

– Mangia il tuo cibo come medicina, altrimenti dovrai mangiare la medicina come cibo.

– Chi ti ama non ti lascerà mai, anche se ha 100 motivi per arrendersi. Lui / lei troverà sempre un motivo per aggrapparsi.

– C ‘ è una grande differenza tra l’essere umano e l’umano.

– Se vuoi andare veloce, vai da solo! Ma se vuoi andare lontano, vai accompagnato.

E in conclusione: In qualsiasi fase della vita in cui ti trovi ora, ringrazia e goditi al massimo le piccole cose e apprezza l’amore del tuo partner, della tua famiglia e dei tuoi amici, affinché quando arriverà il giorno in cui si abbasserà il sipario, tu possa portare con te la vera ricchezza di questo mondo.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Don Livio Vercesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us