Lo spirito del Natale

Natale è la festa cristiana che celebra la nascita di Gesù di Nazareth nel momento del Solstizio d’Inverno. Per un grande numero di persone, di fatto oggi, ormai il Natale di Gesù è una festa popolare scollegata dal suo riferimento religioso.

E’ stata istituita il 25 Dicembre  nel IV° secolo e diffusa insieme con la fede cristiana  in Europa e nel bacino del Mediterraneo. Questa festa, a poco a poco, prende il posto di varie feste pagane tutte legate al solstizio d’inverno. Cristo viene presentato come il “sole di giustizia” di una nuova era. E nello stesso tempo apre l’anno delle celebrazioni liturgiche della fede cristiana.

Il racconto dei vangeli della nascita di Gesù diventa la base, nel corso dei secoli, di una infinita antologia di opere artistiche. Mentre non sparisce del tutto l’antica memoria del rito pagano del solstizio d’inverno. E’ cosi che il pino nordico, segno di una natura vivente malgrado l’inverno, è onorato a partire dal XVI secolo e arriva perfino nelle chiese.

L’albero di Natale, il pino, diventerà il simbolo del periodo delle feste di fine anno… e della scristianizzazione dell’Europa moderna. Completerà quest’opera il “ Babbo Natale” entrato prepotentemente sulla scena mondiale nel XX secolo. Anche aumentando quella evoluzione che aggiunge alla antica festa cristiana una dimensione profana tutta orientata verso i bambini, le famiglie e… i regali.

Per questo è indispensabile per i cristiani, che professano ancora la loro fede, il ricupero del significato tradizionale ed originario: “Dio si è fatto uno di noi … nascendo in una stalla, nella povertà più assoluta perché nessuno potesse dirsi più povero di Lui e quindi sentirsi escluso dall’amore di Dio”. Buon Natale! 

Immagine di apertura: un dettaglio del quadro della natività esposto nella Parrocchia di San Pietro in via Roma a Novi Ligure.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Don Livio Vercesi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us