Mi dai una mano… antifascista?

Qualche tempo, in una fiera, ho visto un banchetto che vendeva alcuni oggetti che mi hanno lasciato molto perplesso. C’era, ad esempio, una mazza da baseball con su scritto uno stupido slogan fascista e l’effige di Mussolini. Intorno, tanti altri gadget di questo genere. Se cercate in rete, ne potete trovare moltissimi. 

A me questo non va. Non si tratta di memorabilia, di oggetti del passato per collezionisti, ma di mazze. Mi sembra che ci sia qualcosa di profondamente sbagliato in un paese che pur essendo antifascista nella sua costituzione, si possa fare commercio di questi oggetti. 

Per fortuna, c’è qualcosa che possiamo provare a fare. 

Il 7 aprile 2019, alla commemorazione dell’eccidio della Benedicta, ho avuto modo di sentire l’intervento del Sindaco di Sant’Anna di Stazzema, Maurizio Verona. Trovate in fondo il link al video di quel momento. Non sono uno di quelli che va tutti gli anni alla commemorazione della Benedicta, ma ci sono andato molte volte nel corso della mia vita. Pur ricordando un evento così tragico, torno a casa sempre rincuorato, nel vedere che tanta gente ancora oggi va su tra i monti a ricordare quei ragazzi. Tanti antifascisti, come me e come in sindaco di Sant’Anna. 

E’ proprio Maurizio Verona che ha messo su una iniziativa a cui vi chiedo di dare una mano. Ha presentato la proposta di legge di iniziativa popolare “Norme contro la propaganda e la diffusione di messaggi inneggianti a fascismo e nazismo e la vendita e produzione di oggetti con simboli fascisti e nazisti”. 

la vignetta che Staino ha disegnato a sostegno della campagna.

Perchè questa proposta di legge venga presentata al parlamento servono 50mila firme. Sono tante, soprattutto in tempo di pandemia quando è complicato, se non impossibile, mettere su dei banchetti per raccogliere firme. 

E’ possibile firmare la proposta di legge nei comuni, se il comune ha predisposto i moduli. Io ho contattato i funzionari del comune di Novi Ligure (ringrazio Enrico Orlando e Michele Carrozzi) e siamo riusciti a fare in modo che a Novi sia possibile firmare. C’è tempo fino alla fine di marzo, ma non perdete tempo. Da lunedì mattina è possibile firmare la proposta di legge presso l’ufficio relazioni con il pubblico, previo appuntamento per i soliti motivi del covid.

Quindi, se volete firmare la proposta di legge antifascista, potete contattare telefonicamente l’URP del comune di Novi allo 0143-772277 in orario 9-12 dal lunedì al venerdì oppure via mail urp@comune.noviligure.al.it.

Non so se la documentazione è disponibile anche nei comuni limitrofi. I cittadini per la sottoscrizione del progetto di legge devono essere muniti di documento di identità o altro valido documento di riconoscimento.

In questo momento così difficile per il paese e per Novi, sarebbe bello se la politica ritrovasse l’unità intorno a questa proposta di legge. Per questo invito tutti i consiglieri comunali della mia città, ma proprio tutti, a dare il buon esempio andando a firmare.

Ci date una mano? Grazie! Basta una firma.. per ora.

Per saperne di più: https://anagrafeantifascista.it

L’intervento di Maurizio Verona alla Benedicta il 7 aprile 2019

PS: ho scelto di mettere l’immagine del manganello fascista in apertura dell’articolo, anche se fa davvero schifo a vedersi. Ma credo che così possa essere più chiaro il problema. Mi scuso se ho urtato qualcuno. Firmate.

Condividi questo articolo

andrea vignoli

Giornalista, scrittore, insegnante.

2 pensieri su “Mi dai una mano… antifascista?

  1. Purtroppo i rigurgiti ispirati al ventennio ci continueranno ad essere . Perché gli idioti pseudo fascisti continueranno a pensare di avere qualcosa da dire o da fare in questa nostra democrazia un po’ sgangherata.
    D’altronde assai spesso gli apparati di controllo dello stato antifascista hanno permesso ciò. Con la prospettiva che ignorandoli sarebbero, quasi miracolosamente stati dissolti, nel ricordo della imbecillità e della vigliaccheria del pensiero che ispirò il fascismo storico.
    Oggi rimane la pericolosa e ridicola enfasi dei fascisti nostrani. Che possono solo offendere le coscienze e il ricordo di chi ha lottato per cancellare quell’obbrobrio che fu il fascismo per il nostro martoriato paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us