Un’idea per palazzo Dellepiane: vino e cultura

Cari lettori de “Il moscone” ci siamo lasciati qualche mese fa con il primo articolo: “Volete far bella Novi? Cominciamo dai piccioni”. Ebbene, mi sono premurata di girare l’articolo alla amministrazione. Nessuna risposta. 
Eppure ci sono delle ordinanze che obbligano i cittadini ad allontanare dalle case questi volatili che sono portatori di pericolose malattie. Il Comune, dunque, dovrebbe multare se stesso perché diversi edifici di sua proprietà sono invasi e deturpati dal guano di piccione.
A proposito di Palazzo Dellepiane, ringrazio il reporter che ha scattato e inviato le foto che abbiamo pubblicato sulla pagina facebook de “Il Moscone”. Ha permesso ai cittadini di vedere quanto spazio, proprio nel cuore di Novi, potrebbe essere bonificato e utilizzato anche in maniera economicamente produttiva.

A questo proposito, qualche anno fa l’associazione “laboratori d’arte”, di cui sono presidente, presentò un progetto di riqualificazione urbana che verteva anche su quello spazio. Il progetto fu premiato da Novinterzapagina nell’ambito del concorso di idee per il recupero del centro storico.

La proposta era molto ampia e proponeva di attivare appositi tag QrCode, sistemati presso gli edifici più rappresentativi del centro storico, per accompagnare il visitatore in un viaggio virtuale nella storia della nostra città. In questo modo avrebbe potuto (e potrà, c’è sempre tempo) scoprire la storia della nostra bella Novi, come i palazzi che hanno ospitato le Fiere di Cambio che, nel secolo d’oro, fecero grande Novi nel mondo, o conoscere le battaglie che coinvolsero il nostro territorio ed il palazzo dove morì il giovane generale Joubert. 

Il progetto prevedeva la la fondazione del museo civico, al piano nobile di Palazzo Dellepiane, in modo da riunire le opere dei maggiori maestri novesi che, attualmente, sono sparse nei vari uffici del Comune. Le collezioni potrebbero essere arricchite attraverso le donazioni dai privati e il museo dovrebbe avere dei servizi annessi come audio guide, bookshop, sale per laboratori e potrebbe diventare un punto di aggregazione aperto il sabato e la domenica. Come a Ferrara, per il Museo Boldini, si dovrebbero coinvolgere le associazioni culturali del territorio per avere delle guide competenti, riconoscendo loro, per il lavoro volontario svolto, dei bonus (biglietti gratuiti per bus o teatro, piscina, palestra, ecc.) Il Museo dovrebbe, inoltre, ospitare mostre temporanee e convegni sull’arte.

Punto fondamentale era il recupero del cortile di palazzo Dellepiane, che oggi versa in condizioni di abbandono, in modo da dotare la città di una vetrina proprio nel cuore del centro storico. Le numerose aziende vitivinicole, dolciarie, ecc. avrebbero potuto avere l’opportunità, sempre attraverso dei finanziamenti misti, di godere di una visibilità di prestigio e di attrarre un vasto pubblico al quale offrire degustazioni e vendite. Questo spazio era pensato anche per avere altre finalità, quali ad esempio centro studi ed esposizioni temporanee. Negli spazi più interni del cortile, si potrebbe ripristinare un giardino, anche un piccolo giardino d’inverno, sfruttando le belle vetrate esistenti. Sempre nel cortile, sulla facciata del fondale, in attesa di restauro, la proiezione di video mappature avrebbero ridisegnato artisticamente la struttura.

L’associazione “Laboratori d’arte” ha in serbo altri progetti e altre proposte per reinventare la città nel solco della sua tradizione. Ve ne parleremo prossimamente. A presto!

Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone

Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Vilma Borra

3 pensieri su “Un’idea per palazzo Dellepiane: vino e cultura

  1. Trovo che sia un’idea semplicemente meravigliosa!
    E’ veramente un peccato lasciare in uno stato di degrado e di abbandono questi spazi nel cuore di Novi .
    Mi aggrego alle vostre proposte e se serve un’aiuto sarò presente!

  2. Sono certa che tutti i novesi accoglieranno di buon occhio la vostra proposta, la ristrutturazione di palazzo Dellepiane è doverosa!! Un vero peccato lasciarlo in simili condizioni. Sono quindi d’accordo per tutte quelle proposte che tenderanno ad una riqualificazione del suddetto palazzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us