Sabato 1 maggio in Piazza Dellepiane per dire NO alla chiusura dello sportello immigrazione

Per chi pensa che la decisione di chiudere lo sportello immigrati del comune di Novi Ligure e vuol cercare di far cambiare idea all’amministrazione leghista, l’appuntamento è per sabato 1 maggio alle ore 11,15 in piazza Dellepiane. 
Un momento simbolico – ancora più visto che è al festa del lavoro – per sottolineare che la decisione di chiudere un servizio attivo da oltre 15 anni, gestito efficacemente da due mediatrici culturali (che resteranno senza lavoro) non è condivisa dalla città. 
A lanciare l’iniziativa del Flash mob spontaneo è stata Felicia Broda, ex vicesindaco di Novi Ligure, che per prima dalla sua pagina facebook ha annunciato la decisione del comune di tagliare il servizio. 
Contro la decisione del comune si sono pronunciati i sindacati della scuola, Articolo uno, il partito democratico. Numerosi cittadini hanno adottato da alcuni giorni come immagine del profilo su facebook l’immagine “No alla chiusura dello sportello immigrati”. 

Alcuni consiglieri di opposizione inoltre hanno annunciato la decisione di presentare una mozione che chieda di ripristinare il servizio. 

Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

redazione moscone

Un pensiero su “Sabato 1 maggio in Piazza Dellepiane per dire NO alla chiusura dello sportello immigrazione

  1. Chiudere lo sportello immigrazione significa chiudere all’integrazione idea sbagliata e nociva sulla quale si impone un ripensamento immediato. Luigi Ferrando segretario uilpensionati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us