Consiglio comunale, ultima chiamata per piano di salvataggio del Cit

L’assessore Maurizio Delfino riprova a portare in consiglio comunale il piano di salvataggio del Cit.
Il tema torna all’approvazione della massima assise cittadina a quasi due mesi di distanza dal consiglio comunale del 11 marzo, che era stato convocato per approvare il “piano di risanamento in perdita” dell’azienda consortile di trasporti, ma all’ultimo minuto il punto all’ordine del giorno fu ritirato a causa del parere contrario dei tecnici comunali, secondo cui il piano non rispondeva ai termini di legge.
Il nuovo consiglio è convocato per lunedì 3 maggio 2021 alle ore 21.00 con prosecuzione dei lavori lunedì 10 maggio 2021 alle ore 21,00 (ed eventualmente martedì 11 maggio 2021 alle ore 21,00) in videoconferenza. 
Il nuovo piano prevede ricapitalizzazione, vendita 85% del società, vendita rami d’azienda, spezzettamento di quel che resta. L’assemblea dei soci del Cit è convocata per il 7 maggio. 

Il dettaglio del piano lo potete leggere qui.

Quale sarà l’esito del voto, e che riflessi avrà sulla società? 
Abbastanza scontato il voto contrario della opposizione Dem, che ha più volte spiegato che il piano proposto da Delfino non è a norma di legge. Ma i dubbi sono per il voto della maggioranza: Lega, Forza Italia e Solo Novi (ormai pienamente rientrata nei ranghi cabelliani). Ancora una volta pesa sull’assemblea il parere dei tecnici comunali, che non è vincolante per i consiglieri ma li espone al rischio, se la corte dei conti dovesse ritenere illegittima la decisione, di dover rifondere di tasca propria il salvataggio del Cit, che dovrebbe comunque essere votato anche dagli altri 11 comuni soci (alcuni hanno già detto chiaramente di non essere disponibili). 
Il piano di Delfino è solo la testimonianza politica di una volontà di salvare l’ente, dopo i mesi di sonno sul tema da parte della giunta, o è davvero l’ultima possibilità per il Cit? 
Secondo alcuni consiglieri – di maggioranza – il tentativo è solo quello di scaricare sulle spalle dei consiglieri il fallimento del Cit. 
Per sapere come finirà, il consiglio comunale sarà trasmesso in streaming sul canale youtube del comune. 

Questo l’ordine del giorno completo: 

1. Comunicazioni del Presidente del Consiglio Comunale e del Sindaco 

2. Approvazione proposta di Modifica del Piano assunzionale 2021/2023 – Anno 2021 di cui alla Deliberazione della Giunta Comunale n. 54/2021 e modifica alla nota di aggiornamento al DUP 2021/23. 

3. Autorizzazione Unica ai sensi del D.Lgs 387/2003 e smi per la realizzazione di impianto di produzione di energia elettrica da fonte solare mediante conversione fotovoltaica. DITTA REN 147 Srl. Delega alla rappresentanza in Conferenza dei Servizi ai sensi della Circolare PGR. n. 4/AMB/2016. 

4. Revisione del Piano di risanamento e ristrutturazione 2018-2021/2023 del CIT S.p.A.: conferma dell’indirizzo espresso con D.C.C. n. 43/2020, e atto di indirizzo riguardante la ricapitalizzazione, con contestuale riconoscimento di debito fuori bilancio, e la conversione in mista della società a fronte di manifestazione di interesse di soggetto economico privato per l’acquisizione, mediante gara pubblica, dell’85% del capitale sociale di CIT S.p.A. 

5. Interrogazione del gruppo consiliare Movimento 5 stelle in merito alla costruzione di un inceneritore sul territorio novese.

6. Mozione del gruppo consiliare Solo Novi in merito alla situazione dei portici vecchi.

7. Mozione del gruppo consiliare Movimento 5 stelle in merito alla proposta di piano municipale per assistere e favorire la creazione di comunità energetiche.

8. Mozione del gruppo consiliare Democratici per Novi in merito al censimento e valorizzazione dei parchi cittadini. 

9. Interpellanza del gruppo consiliare Democratici per Novi in merito alla rimozione delle bancarelle Dolci Terre. 

10. Prosecuzione discussione in merito ai progetti presentati dal Comune di Novi Ligure nell’ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza — Next Generation Piemonte.

11. Approvazione regolamento Consulta degli stranieri.

12. Approvazione modifiche al regolamento della Consulta per le pari opportunità. 

Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

andrea vignoli

Giornalista, scrittore, insegnante.

Un pensiero su “Consiglio comunale, ultima chiamata per piano di salvataggio del Cit

  1. Il salvataggio del CIT così come prospettato: spezzettandolo e vendendolo , mi sembra la classica toppa peggio del buco.
    Sicuramente il servizio funebre sarà ambito e ci sarà ressa per aggiudicarselo se non altro per togliere dal mercato un soggetto calmieratore delle esequie.
    Ricordo che quando potenziammo tale attività, si fece in modo di offrire un servizio sociale, dal costo molto contenuto sia per consentire un trasporto funebre decoroso ai congiunti dalle limitate difficoltà, sia per mantenere una forma di contenimento dei costi in generale. E’ noto il consistente lucro che c’è dietro a questo tipo di attività.
    Vendere il servizio turistico, sicuramente anche questo è appetibile , data la clientela alle quale si rivolge con compensi concorrenziali: gite scolastiche, di pensionati, di associazioni etc. e forse le ragioni sono le stesse : togliere dal mercato una concorrenza calmieratrice.

    Mi sembra assurdo privarsi di rami attivi che contribuiscono ad un alleggerimento del bilancio , appesantito dalle passività dal servizio del trasporto pubblico.

    E’ quest’ultimo che deve essere ristrutturato, ridimensionato in relazione alle disponibilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us