Splende il sol dell’avvenire, nuovo libro per Lorenzo Robbiano

Venerdì 25 giugno 2021 verrà presentato il nuovo libro di Lorenzo Robbiano Splende il sol dell’avvenire. La nascita del PSI e del PCdI a Novi Ligure presso la Biblioteca Civica di Novi Ligure (Via Marconi 66), alle ore 18.00, in occasione dell’iniziativa “Novi d’autore 2021”.

Alla presentazione parteciperanno, insieme all’autore, Federico Fornaro, Senatore e storico, Alberto Masoero, giornalista, e Andrea Sisti, Assessore alla Cultura del Comune di Novi Ligure. L’incontro ripercorrerà le tappe principali che hanno portato alla nascita del Partito Socialista e del Partito Comunista a Novi Ligure. Partendo da fonti documentarie e fotografiche dell’epoca, l’autore approfondisce e spiega gli eventi storici che hanno contrassegnato la vita dei lavoratori novesi tra il XIX e il XX secolo portando allo sviluppo del movimento operaio, alla formazione delle prime Soms e alla nascita dei partiti organizzati.
Splende il sol dell’avvenire prende in esame le prime industrie e l’arrivo della ferrovia, la nascita della classe operaia organizzata, i primi scioperi, le manifestazioni durante il Biennio rosso e gli scontri con i fascisti. Dalla fondazione delle SOMS al consolidamento del movimento operaio, a cent’anni dalla fondazione del PCdI, Robbiano racconta la nascita del Partito Socialista e del Partito Comunista a Novi.

Lorenzo Robbiano

Lorenzo Robbiano, studioso di storia locale, ha al suo attivo numerose pubblicazioni: per Edizioni Epoké è autore di Quando a Novi c’era Raggio (2016), Sovversivi (2018), La corona. L’albergo più antico di Novi (2019), Bentornato Marenco (2019) e Pulàjnta e saràke (2020). Ha diretto «Il Novese» e «Novinforma»; è stato coordinatore editoriale de «Il Duemila». È stato sindacalista nella CISL e, dal 2004 al 2014, Sindaco di Novi Ligure. È Cavaliere della Repubblica Italiana.

La copertina del nuovo libro


Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

redazione moscone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us