Il “Merolone” ci costa più di 5mila euro

Attesa per lo spettacolo “Bravissima” che avrà luogo sabato 3 luglio prossimo in piazza delle Corriere. Lo spettacolo sarà condotto dal noto volto tv Valerio Merola e avrà come “guest star” il noto pasticcere novese Giovanni Lasagna, in arte “Vanja”. 
Lo spettacolo sarà patrocinato dal comune di Novi che supporterà alcuni costi relativa alla realizzazione della manifestazione. 
Nella delibera pubblicata all’albo pretorio del Comune si dice che “vista l’istanza presentata dall’Associazione Donna Felicità con sede in Cosenza, contenente il dettaglio delle richieste a carico dell’Amministrazione e preso atto altresì degli incontri avvenuti con il Direttore Artistico dell’evento sig. Valerio Merola” si dà il dettaglio delle spese che dovranno essere sostenute per la realizzazione dell’evento: 

– Siae di Novi Ligure € 473,12 Iva compresa per diritti di utilizzazione economica delle opere dell’ingegno;
– C.I.T. di Novi Ligure € 610,00 Iva compresa per ristori forfettario occupazione parcheggio a pagamento;
– Ristorante Corona € 488,00 Iva compresa per pasti per il personale dello spettacolo;
– Soc. coop. Soc. Kepos di Piovera (AL) € 1.205,12 Iva compresa per disposizione e ri- mozione sedie e transenne;
– Maia Group di Genova € 2.562,00 Iva compresa per noleggio e trasporto transenne;

L’impegno di spesa totale è pari a 5338,24 euro iva compresa

Giovanni Lasagna in versione pasticciere tra la sorella Irene (eletta consigliere comunale per la Lega ma successivamente dimessasi) e Matteo Salvini
Giovanni Lasagna in versione “Vanja” durante una sfilata
-------

Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

redazione moscone

2 pensieri su “Il “Merolone” ci costa più di 5mila euro

  1. Complimenti all’amministrazione leghista di Novi! Piangono miseria perché costa troppo finanziare lo sportello immigrazione, ma, miracolo!, trovano i soldi per finanziare uno spettacolo a dir poco penoso. La nostra povera città decade sempre di più!

  2. 5000 euro non sono una grande cifra e la qualità dello spettacolo è del tutto soggettiva. Io non andrei mai a vedere uno spettacolo del genere ma a Novi si è speso molto soldi per eventi legati al festival Marenco, impegni economici non del tutto giustificabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us