Novi, dall’opposizione la richiesta di tutele dei lavoratori del Cit

L’opposizione di centro sinistra in consiglio comunale a Novi Ligure, formata dal Partito Democratico, da Articolo Uno, dal Partito socialista e dalle liste civiche “Rocchino per Novi” e “20xNovi” hanno inviato un comunicato stampa che leggete di seguito: 

Esprimiamo solidarietà e vicinanza ai lavoratori del CIT, che stanno subendo una situazione di grave incertezza e che oggi hanno scioperato per chiedere rassicurazioni sul proprio futuro.
Ci uniamo alle loro richieste di avere certezze rispetto allo stipendio e di inserire gli accordi di salvaguardia sociale nel bando di gara per l’individuazione di un socio privato, che dovrebbe essere pubblicato a breve.
Tali accordi, firmati dai Sindaci in occasione del piano di risanamento 2018, rappresentano una delle poche tutele per i lavoratori. Il percorso di vendita messo in campo dalla giunta Cabella risulta infatti privo di valutazioni economiche rispetto ai costi, agli investimenti necessari e ai livelli occupazionali previsti.
Le scelte dell’amministrazione risultano inoltre estremamente fragili dal punto di vista giuridico e riteniamo profondamente sbagliato il tentativo della Lega di addossarne la responsabilità sui tecnici del Comune. In tal senso cogliamo l’occasione per esprimere pubblicamente stima e rispetto per i funzionari comunali. Il loro lavoro va a tutela di tutti: Consiglieri Comunali, azienda e, soprattutto, cittadini novesi.

-------

Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

redazione moscone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us