La clamorosa protesta di Ambrosi: sacco di escrementi sulla scrivania del dirigente comunale

Continua la protesta di Roberto Ambrosi, il popolare personaggio novese che ogni giorno condivide sul suo profilo facebook video in cui denuncia con toni molto coloriti la sua visione della manutenzione di Novi Ligure e non solo. 

Da anni Ambrosi chiede l’asfaltatura e la sistemazione della pubblica illuminazione in strada della Tuara, dove risiede. Questa mattina è salito negli uffici del comune in piazza Dellepiane con un sacchetto pieno di escrementi. Indisturbato, negli uffici deserti con le porte spalancate, Ambrosi ha depositato il sacchetto sulla scrivania del dirigente dei lavori pubblici Dario Grassi, con questa motivazione: “Visto che fate lavori di merda, eccovi questo sacchetto di merda puzzolente”. Il tutto in diretta su facebook, come potete vedere dal video allegato all’articolo. 

Non è la prima volta che Roberto Ambrosi porta in giro “regali” di questo genere. Mesi fa, per protestare contro la scarsa pulizia della città, aveva portato un analogo sacchetto nella sede della Lega, partito del primo cittadino Gian Paolo Cabella. 

Quello che colpisce nel video, al di là del discutibile gesto, è il fatto che il comune fosse deserto, seppur aperto. Nel suo tragitto Ambrosi ha incrociato un solo dipendente comunale, che ha pregato di riferire a Grassi che “la merda sulla sua scrivania l’ha messa Ambrosi”. 



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

redazione moscone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us