Fiera, addio a Luca Panichi, l’uomo degli uccellini

I novesi che quest’anno sono andati alla fiera d’agosto non hanno trovato il banco della vendita degli animali in via Cavallotti. Al suo posto, c’è un mazzo di fiori che ricorda Luca Panichi, che per decenni è venuto alla fiera con Canarini, pappagalli, pesci rossi e topolini.
Luca Panichi aveva 55 anni ed è morto il giorno prima dell’inizio della fiera. Gli amici ambulanti hanno voluto ricordarlo con un mazzo di fiori dove da sempre metteva il suo banco. Da dicembre lottava con un tumore che in pochi mesi se l’è portato via. Era originario di Calcinaia (PI) e era molto conosciuto in tutta la Valdera era uno dei più noti ambulanti e con la sua attività di famiglia “Zoomark la foresta”, gestita insieme al fratello Andrea. Un articolo su “La Nazione” pubblicato pochi giorni fa ci ricorda che Luca aveva due grandi passioni, gli animali e il ballo. Con la sorella Isabella è salito numerose volte sui podi di competizioni internazionali. Luca lascia la moglie Roberta, i figli Sara e Francesco, la nipotina Mariasole, il genero Giuseppe, i fratelli Isabella, Arabella e Andrea e il padre Severiano.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

redazione moscone

Un pensiero su “Fiera, addio a Luca Panichi, l’uomo degli uccellini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us