L’appello di via Roma: «Chiudete quella buca assassina!»

Novi Ligure, inizio di via Roma, venerdì 6 luglio, ora di pranzo. La buca da mesi presente al centro della strada fa un’altra vittima. Una signora ci mette un piede dentro, cade, batte violentemente il capo a terra. Il sangue è tanto che poi qualcuno metterà della sabbia per coprirlo. 
«Succede almeno una volta alla settimana» ci dice una esercente di un negozio nei pressi. «Se non la vedi e ci metti un piede dentro, non puoi che perdere l’equilibrio. La signora che è caduta stamattina se l’è vista davvero brutta».
Non sappiamo quali conseguenze abbia avuto la malcapitata, che era accompagnata dal marito, ma i presenti ci raccontano che la ferita alla testa era davvero profonda. 
«Le condizioni del porfido in via Roma sono sotto gli occhi di tutti, a quanto pare solo il comune non lo vede» ci dice un altro commerciante. «La copertura in porfido è stata posata male, sulla sabbia invece che sul cemento, che è stato messo solo sopra per fissare i cubetti, ma è evidente che questa soluzione non resiste al passaggio delle auto. Da tempo però non viene fatta nessuna manutenzione, le buche diventano sempre più grandi e ogni settimana qualche persona, sopratutto anziana, cade». 
La rabbia degli esercenti e dei cittadini per le condizioni in cui versa la via è evidente. «Uno dei due lampioni che avrebbero dovuto abbellire l’inizio della strada, su piazza XX, da un anno è decapitato! Cosa aspettano a ripararlo?»
Ci auguriamo che venga almeno posto un cartello di segnalazione del pericolo. 

La sabbia sparsa per coprire le macchie di sangue
Via Roma
-------

Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

redazione moscone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us