Delfino contro tutti. Il Pd: sbagliato attaccare l’associazionismo

Continua la battaglia dell’assessore Delfino contro la passata amministrazione, alla ricerca di “malefatte” da raccontare ai giornali. L’ultima che ha scoperto e che ha annunciato dalle colonne de “La Stampa” e che pare che il comune, ai tempi della passata amministrazione, pagasse le bollette della luce ad alcune associazioni di volontariato presenti presso la caserma Giorgi. 
A quanto pare, le associazioni non devono proprio andare a genio all’assessore al bilancio: nel suo mirino, riporta il giornale, anche la Soms, la palestra di Judo e la scuola di danza
Pronta la risposta del Partito Democratico: “L’ultimo attacco dell’assessore Delfino alla precedente amministrazione cittadina in realtà evidenzia ancora una volta, nel caso non ce ne fossimo accorti finora, la assoluta mancanza di una visione sociale della destra ed in particolare della Lega.
Dopo aver dimezzato lo sportello giovani, dopo aver eliminato lo sportello migranti, salvo poi ripristinarne una piccola parte in seguito alle proteste che ne scaturirono, promettendo in cambio uno sportello over 65enni novesi di cui non si hanno notizie, è ora la volta dell’associazionismo, evidentemente indegno di qualunque tipo di aiuto.
Ci chiediamo quale sarà la prossima categoria di persone a dover subire le “attenzioni” di questa amministrazione, ma intanto abbiamo sicuramente capito che la concentrazione sugli avvenimenti del passato è indice della assoluta mancanza di visione del futuro e una difficoltà estrema di affrontare i problemi e le necessità del presente.
Delfino dice “non si amministra così un comune”, per un momento abbiamo sperato che fosse una presa di coscienza e un’autocritica”.

Ci uniamo alla richiesta dell’opposizione circa lo sportello per Over 65, che avrebbe dovuto aiutare gli “anziani” ad andare su internet, e che avrebbe dovuto essere realizzato con il risparmio derivante dal dimezzamento dello sportello immigrati. Forse è stato aperto e non ce ne siamo accorti? Ci pare strano che una amministrazione comunale possa annunciare l’apertura di un nuovo servizio, e poi non farlo. Quindi, preghiamo l’assessore agli affari sociali Marisa Franco (che a suo tempo annuncio l’apertura dello sportello) di farci sapere a che punto si è con questo nuovo servizio. Si è deciso di aprirlo? Quando? Dove? In che modo? Con quali orari? 
Saremo lieti di far conoscere alla cittadinanza tutti i dettagli. 



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us