Assaggia Tortona, niente da fare

Questo week end ritorna a Tortona l’appuntamento con il festival del cibo di strada di tutto il mondo. Il fatto che ripartano – nel rispetto delle normative di prevenzione del contagio – delle manifestazioni in presenza non può che essere una buona notizia.
Spiace però constatare che l’Amministrazione comunale non abbia fatto nemmeno un tentativo per far ripartire la vetrina più importante per i ristoratori ed i produttori del nostro territorio: Assaggia Tortona.
Per scongiurare assembramenti si poteva ad esempio immaginare una versione itinerante nei ristoranti o nelle cantine del territorio, su prenotazione. Oppure si poteva cercare uno spazio all’aperto, che garantisse il necessario distanziamento tra tavoli e stand espositivi.
In questi ultimi mesi, ci siamo abituati ad una nuova realtà: mascherine e green pass sono infatti diventati strumenti quotidianamente impiegati per andare al supermercato, al cinema o al ristorante e su queste basi era possibile costruire qualcosa di concreto.
L’Amministrazione si fregia di organizzare tavoli e cabine di regia, non si hanno invece notizie di un serio coinvolgimento dei produttori e dei ristoratori del territorio per chiedere loro cosa si aspettassero dalle istituzioni locali e come ritenessero di poter lavorare insieme ad un evento che era, ma evidentemente non è più, l’appuntamento annuale più importante per le realtà enogastronomiche del tortonese.
Qualcuno potrebbe giustamente notare che anziché lamentarsi, bisognerebbe avanzare delle proposte. Chi ci ha provato, però, è stato tacciato di irresponsabilità, di voler creare assembramenti e di non rendersi conto di vivere nel pieno di una Pandemia (!).
A distanza di oltre due anni dall’ultima e felice edizione di Assaggia Tortona, in assenza di un dialogo serio e costruttivo con le realtà produttive del territorio, il risultato è che il 24, 25 e 26 settembre, a Tortona, ospiteremo una vetrina per hamburger, fajitas, falafel e birre di tutto il mondo, con buona pace del nostro Montèbore, del Nobile del Giarolo e dell’amato Derthona Timorasso.
Eh… però c’è la Pandemia!

Federico Mattirolo Consigliere comunale – Progetto Tortona



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Federico Mattirolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us