Progetto Legalità al Ciampini, oggi l’incontro con Angela Manca e Paola Caccia

Attilio Manca era un brillante urologo, già considerato un luminare. A soli 34 anni viene ritrovato morto per overdose nella sua casa di Viterbo. La sua morte desta molti interrogativi: Manca non era tossicodipendente, e probabilmente pochi giorni prima vera operato alla prostata il boss Bernardo Provenzano. Ancora oggi, a 17 anni di distanza, non è ancora stata fatta luce sulla sua morte.
Bruno Caccia era procuratore capo della Repubblica a Torino e nel 1983 è stato ucciso dalla Ndrangheta.
Oggi pomeriggio gli studenti del Ciampini-Boccardo, all’interno del progetto legalità promosso da Libera, avranno l’occasione di incontrare Angela Manca, madre di Attilio Manca, e Paola Caccia, figlia di Bruno Caccia.
Quello di oggi è il primo incontro del progetto legalità, promossa dalla docente del Ciampini Boccardo Valentina Avvento, che da anni porta avanti all’interno della scuola novese un lavoro encomiabile di sensibilizzazione degli studenti sul problema della criminalità organizzata.
L’incontro sarà visibile a tutti sul canale youtube della scuola: https://www.youtube.com/channel/UC7QMMihd8gq4dSvnklTTXRw



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Torna in alto

Contact Us