Elezioni provinciali, la battaglia è tra Miloscio e Bussalino

Sono convocate per sabato 18 dicembre le elezioni di secondo livello per il rinnovo dell’amministrazione provinciale. In queste elezioni non sono coinvolti direttamente i cittadini, ma i loro rappresentanti eletti nei vari consigli comunali dei comuni della provincia. 
A complicare il sistema di votazione, il «peso ponderato» degli elettori, che fa cambiare il valore del voto espresso dal consigliere in base al numero di abitanti del comune in cui è eletto il consigliere comunale. Il voto vale solo 18 “punti” per i consiglieri di un Comune sotto i 3000 mila abitanti; 71 per i Comuni di 3/5 mila; 112 per quelli di 5/10 mila; 276 per 10/30 mila (i centri zona); 501 infine per quelli fra 30 e 100 mila (cioè Alessandria e Casale). Il voto di un consigliere comunale di Alessandria vale quindi 27 volte il voto di un consigliere di un piccolo comune. Saranno costutuiti sei seggi elettorali, uno per ogni centro zona, in cui andranno a votare i consiglieri di quella città e dei comuni limitrofi. 
Il sistema elettorale premette infatti di prevedere – affluenza a parte – abbastanza facilmente l’esito delle elezioni: i consiglieri eletti per il centro destra voteranno il loro candidato, e così faranno quelli di centro sinistra. I consiglieri del movimento 5 stelle nelle precedenti elezioni (che videro la vittoria del sindaco di Cassine Gianfranco Baldi) non parteciparono al voto. Probabile che in questa tornata decidano di scendere in campo, con un loro candidato o sostenendone uno condiviso con un altro schieramento. 
Abbastanza prevedibile quindi il risultato: i comuni più grandi (Alessandria, Casale, Tortona, Novi, Valenza) sono in mano alla destra, mentre la sola Ovada è con il centrosinistra e ad Acqui la maggioranza è grillina. 
Ma quali saranno i candidati? Per il centro destra il candidato dovrebbe essere il sindaco di Borghetto Borbera Enrico Bussalino, mentre per il centro sinistra è candidato il sindaco di Pozzolo Domenico Miloscio.
La candidatura di Miloscio è stata approvata mercoledìdall’assemblea provinciale del Partito Democratico. 
Pare anche che gli eletti del movimento 5 stelle facciano convergere le loro preferenze su Miloscio, ma questo non dovrebbe creare problemi per l’elezioni di Bussalino, che appare scontata. 



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Torna in alto

Contact Us