Cari fratelli Toksoz, venite a Novi

Noto, non con stupore,  che la vertenza Pernigotti  è tornata  al centro dell’attenzione dopo lunghi silenzi.
I silenzi  sono, o possono essere, di diverso  tipo.  possono nascondere come tutelare e spesso vengono giudicati senza mai essere analizzati. Il silenzio è stato interrotto  perché in un supermercato della zona è apparsa una sorta di “strenna” all’interno della quale sono presenti prodotti Pernigotti fatti ovunque in Italia  tranne che nello stabilimento di  Novi. Non si tratta di truffa: tante aziende al giorno  d’oggi , per svariati motivi, si fanno fare prodotti “per conto terzi” e non è vero che la qualità ne risente perché ci sono professionisti del settore abituati a lavorare  per marchi di un certo blasone.
Per quanto riguarda Pernigotti la musica è diversa : banalizzandola, c’è aperta una vertenza  al Mise  dove,  a quanto pare, c’è un programma di riorganizzazione aziendale in cui è prevista, tra le tante cose,  la produzione delle creme spalmabili proprio nello stabilimento di Novi. Vedere che queste vengono fatte ovunque in Italia e Turchia tranne che a Novi, fa male.
Leggo sui giornali che la Pernigotti è del tutto estranea alla commercializzazione e alla produzione di tali prodotti , bene ma questo è ancora più strano e quindi penso che vada fatta richiesta per ritirarli dal mercato.

Per me, anche  se  sono ex dipendente, questa situazione di incertezza ormai logora.  Dal novembre 2018 inizio della crisi ad oggi pare, agli occhi di molti, non essere cambiato nulla ed invece è cambiato tutto.  I magazzini della Barbellotta e il reparto gelateria, che sarebbero dovuti essere messi al centro di ogni progetto di riorganizzazione aziendale, sono stati venduti e si è deciso di procedere seguendo altri criteri.  Il marchio Pernigotti  è ancora di spessore ma servono investimenti e programmazione. Cari fratelli Toksoz che intendete fare?  È arrivato il momento di metterci la faccia e di capire cosa davvero volete da Pernigotti
Vi aspetto a Novi per un caffè , pago io.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Luca Patelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us