Da Nervi a Sori per crose e sentieri alla ricerca del sole

Da innumerevoli giorni la nostra zona vive sotto una cappa di nebbia che nasconde le cose e dà l’impressione di vivere dentro una bolla grigia e umida.
È Novembre, il mese che annuncia l’inverno e noi del Basso Piemonte lo sappiamo, ogni anno è così, però siamo ad un passo dalla Liguria e basta passare oltre i Giovi per ritrovarsi in un altro mondo in meno di un’ora (autostrade permettendo).
La nostra sezione, il Cai di Novi Ligure, il 28 Novembre decide di farci un regalo e di condurci nella meravigliosa terra ligure per passare una giornata in compagnia, godendo del sole e del mare, tra crose e sentieri in collina, immersi nella vegetazione ancora rigogliosa nonostante il periodo autunnale. E così, chi in treno e chi coraggiosamente decide di sfidare il traffico dei vergognosi tratti autostradali dell’A7 o A 26, partiamo in tantissimi ma facendo attenzione alle norme anti Covid-19, il virus che negli ultimi due anni ci ha stravolto la vita.
Ci ritroviamo a Genova Nervi, in Via delle Palme a da lì raggiungiamo il punto di partenza. Cominciamo a salire e a salire e a salire, per scalette e sentieri “imbriccati”. Eh sì, perché la Liguria è mare ed è monti, è azzurro, blu, celeste, ma è anche verde giallo e rosso, rosa e oro. Insomma , la Liguria è “tanta roba”!
A Sessarego, pausa pranzo al sole e in totale assenza di vento, una goduria. 
Poi ripartiamo e saliamo ancora su un sentiero ripidissimo e ciottoloso fino a raggiungere la chiesetta di Santa croce, sopra Pieve Ligure. Foto di rito e panorami impagabili. E poi scendiamo lungo la stradina nel bosco tra giochi di luce e profumi. In lontananza si scorgono Punta Chiappa e il monte di Portofino.
A Sori ci accoglie il mugghio delle onde arrabbiate e spumose che si infrangono sulla battigia e creano contrasti di colore con l’indaco del cielo.
All’orizzonte il mare cambia colore e diventa dorato. Uno spettacolo conosciuto ma ogni volta nuovo ed appagante.
La giornata volge al termine e mentre attendiamo il treno che ci riporterà a casa, chiedo a Maria che è alla sua prima escursione con il CAI Novi :-Sei contenta?- E lei mi risponde: Siamo tutti contenti, non vedi? Abbiamo le mascherine sulla faccia ma il sorriso si vede negli occhi di ognuno di noi.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Cai Novi Ligure

Torna in alto

Contact Us