Si può fare la permuta tra l’area del macello e la Lidl? Il comune affida la perizia

Sarà l’avvocato Bruno Sarzotti dello Studio Legale Sarzotti e Angelini di Torino a stabilire se il progetto di Marco Bertoli sull’area Z3 si può fare, oppure no.

Nel piano di Bertoli, approvato dalla giunta comunale subito dopo l’ingresso del nuovo assessore Moncalvo (che aveva indicato come priorità l’approvazione del piano di recupero) è previsto lo scambio tra l’area dell’ex macello civico, oggi in stato di abbandono, e l’area dove oggi sorge il supermeracto Lidl. 

Nei piani di Bertoli nell’area del macello sorgerebbe il nuovo supermercato Lidl, modifcando anche la viabilità e introducendo il doppio senso di circolazione nell’ultimo tratto di via Pietro Isola. Nella struttura lasciata libera dalla Lidl troverebbe posto la caserma della polizia municipale, che lascerebbe libera la caserma Giorgi. 

Il più grosso scoglio è rappresentato dalla perizia: se i valori delle due area sono simili, si potrà procedere allo scambio, altrimenti no. Il costo della perizia dell’avvocato Sarzotti è pari a 6344 euro.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Torna in alto

Contact Us