L’opposizione: “L’amministrazione Cabella è un continuo fallimento”

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato da parte della coalizione del centro sinistra di Novi Ligure (PD, Art uno, 20xNovi, lista civica per Rocchino):

“A quasi tre anni di distanza dalle elezioni che hanno consegnato nelle mani del centrodestra la città di Novi Ligure, il bilancio purtroppo non può che essere negativo – è il pensiero del centro sinistra – a partire dall’accordo di spartizione dei fondi per la compensazione dei lavori del terzo valico in cui Novi Ligure, la città più impattata dai lavori, ha preso le briciole al cospetto del capoluogo di Provincia, fino al caos del Consorzio per il Servizio alla Persona (CSP) le cui nomine sono state stravolte mettendo a dura prova il personale e i servizi che il consorzio deve erogare proprio in un momento storico, l’attuale, in cui c’è bisogno di tutto l’aiuto possibile per garantire ai nostri concittadini un supporto vero in questa crisi post-pandemica”.

“Nella gestione quotidiana della città la Giunta Cabella sconta non solo la propria inesperienza, si pensi a tutta la partita sulla raccolta rifiuti, ma anche una buona dose di presunzione: era proprio necessario smantellare tutti i progetti della passata amministrazione? È possibile che non ci fosse nulla di meritorio? – proseguiamo, pensiamo per esempio a SportinNovi, un gruppo di cittadini volontari che per anni hanno fatto funzionare le strutture sportive cittadine, lasciata alla deriva e costretta ad arrivare alla minaccia di chiudere i battenti, o alla pista d’atletica dello stadio Girardengo, ridotta ad uno stato indecoroso. Nonostante le rassicurazioni di Cabella e della sua maggioranza, noi sappiamo che i fondi per la nuova pista erano già stati stanziati a bilancio ma il centrodestra ha scelto di spostarle su altre priorità. Tutto legittimo, ma almeno si abbia il coraggio di dirlo chiaramente ai tanti sportivi, agli studenti e ai bambini costretti a fare sport su una pista vecchia e malmessa”.

“Gli attuali consiglieri di maggioranza esordirono in Comune dicendo di non essere attaccati alle poltrone ma l’attuale negativo governo della città suggerisce il contrario; altri Sindaci infatti – pensiamo – di fronte ai continui fallimenti avrebbero rimesso il loro mandato ai cittadini. Noi li invitiamo a farlo al più presto”.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Torna in alto

Contact Us