Csp senza pace, Raffaghello si è già dimesso

A solo un mese dal rinnovo del consiglio di amministrazione dopo la “liquidazione” della precedente consiglio di amministrazione da parte dell’assemblea dei sindaci dei comuni facneti parte del Consorzio Servizi alla Persona, ci sono già problemi all’interno del rinnovato consiglio di amministrazione. 

Claudio Raffaghello in una foto un po’ datata

Il 20 gennaio scorso è stato nominato il nuovo consiglio di amministrazione, così composto: Presidente Gabriella Mazzarello (nominata dal Comune di Novi e già componente del CdA di For.AL e ora dimessasi dall’incarico), vicepresidente Barbara Girotto (nominata dal comune di Pasturana), consiglieri Claudio Raffaghello (nominato da Novi), Silvia Picollo (nominata da Arquata e Serravalle) e Francesco Chiapuzzo, in rappresentanza dei Comuni della val Borbera.
Mazzarello è subentrata ad Adriana Ferretti dopo le recenti polemiche che avevano portato il comune di Novi a chiederne le dimissioni.

A circa un mese dalla nomina arrivano le dimissioni di Raffaghello, ufficialmente per motivi di lavoro. Raffaghello è stato candidato sindaco nelle elezioni comunali di Novi Ligure del 1994, ed ha espletato per tre legislature la carica di consigliere comunale di opposizione, dal 1994 al 2009.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Torna in alto

Contact Us