Ennesima bocciatura per Cabella. I Dem: si faccia da parte per il bene di Novi

Il gruppo consiliare dei Democratici per Novi ieri pomeriggio ha tenuto una conferenza stampa online con cui ha commentato il consiglio comunale di lunedì sera, dove per l’ennesima volta la maggioranza a sostegno del Sindaco Cabella non ha avuto i numeri per far approvare un provvedimento. 

«Ancora una volta abbiamo assistito ad una spaccatura all’interno della ormai ex maggioranza che vorrebbe governare la città – ha detto il capogruppo Dem Simone Tedeschi – dopo la bocciatura sull’inceneritore, dopo la bocciatura sulle società sportive, dopo la spaccatura sulla Tari, nell’ultimo consiglio nuovamente la maggioranza è andata sotto sull’approvazione del Dup. Un provvedimento fondamentale, perché è con il Dup che una amministrazione promuove la sua politica amministrativa. Un documento su cui noi abbiamo votato contro, facendo rilevare la costante contradditorietà di questa amministrazione, come ad esempio sul nuovo scolmatore, che questa maggioranza prima ha definito inutile, ed ora cerca di recuperare»

«Ancora una volta, dietro ai titoli e alle parole – ha proseguito Tedeschi – dobbiamo rilevare l’assenza di progetti visibili. Lunedì sera, tra assenze, astensioni e voti contrari, ancora una volta il sindaco non è riuscito a trovare i voti in consiglio anche su scelte di ordinaria amministrazione. A questo punto, questa amministrazione deve fare un atto di onestà verso i cittadini, ammettere che non ha più i numeri per govervare e dimettersi, dando la parola agli elettori. Invece, in consiglio, né la capogruppo della Lega Baruffa, né il segretario Perocchio, né il sindaco hanno speso una parola per spiegare queste divisioni». 

Dello stesso avviso il consigliere Alfredo Lolaico: «È evidente che dietro alle parole, ai video e ai selfie, non c’è nessuna idea di città. La commissione lavori pubblici di cui faccio parte è stata convocata ben poche volte, perché non hanno nessuna idea, nessun progetto su cui discutere. Ad esempio, la precedente amministrazione aveva presentato un progetto sul recupero dei portici vecchi. Progetto che è stato abbandonato perché avevano detto di avere idee migliori: siamo ancor qui che aspettiamo di scoprirle»

Per l’ex sindaco Rocco Muliere «il tempo per Cabella è scaduto. La città si sente abbandonata a se stessa, mentre invece avrebbe bisogno di una guida amministrativa che non c’è. Il sindaco deve prendere atto che non ha più i numeri, e portare la città al voto. Nel consiglio abbiamo chiesto di ragionare sul termovalorizzatore, di evitare di far spendere 100 mila euro ad Acos per un progetto inutile in assenza di una programmazione regionale. Ma ancora una volta dobbiamo constatare che quando si tratta di esprimere idee sulla città e sul suo futuro questa maggioranza non c’è. Il problema è che si stanno perdendo grandi occasioni per il futuro della città, e le conseguenze le pagheranno i novesi. Credo che a questo punto anche i cittadini novesi debbano cominciare a far sentire la loro voce, perché questa incapacità amministrativa la pagheranno loro». 

Il consigliere Dem Stefano Moro ha puntato l’attenzione sulla questione dello sport. «La nostra interpellanza sulla questione Sport in Novi non è stata discussa, perché l’assessore allo sport Andrea Sisti ieri sera non si è fatto vedere. Avrà avuto i suoi motivi, ma visto che era calendarizzata da tempo forse poteva trovare il modo di organizzarsi per partecipare». 



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Torna in alto

Contact Us