La bici di Franchino da oggi esposta al Museo dei Campionissimi

La pagina facebook ufficiale del Comune di Novi Ligure ci dà notizia che da oggi la bici di Francesco Paolo Magrini, noto in città come “Franchino il pizzaiolo”, da oggi sarà esposta permanentemente presso il Museo dei campionissimi di Novi Ligure, dedicato ai grandi campioni del ciclismo. Franchino era improvvisamente scomparso a soli 61 anni durante le feste natalizie. Era un grande appassionati di animali e di biciclette.

Queste le parole pubblicate sulla pagina Facebook del comune: “Più di 700 cittadini hanno espresso parere positivo grazie all’idea di Corrado Capelli, che ha preso vita poi nel gruppo Facebook “Novi Ligure notizie e non solo”, nella persona di Pietro Matteo Gallo, come amministratore. Queste le parole di ringraziamento dei suoi parenti: “Novi Ligure era la sua città, mai aveva voluto lasciarla e questo gesto voluto dai suoi amici, da chi semplicemente lo conosceva e dall’amministrazione lo avrebbe stupito. Sì, perché nostro fratello era una persona semplice, come ce ne sono tante ma che è riuscito a farsi voler bene solamente con il suo sorriso. Oggi voi siete qui a ricordarlo e a fare in modo che nel tempo non venga dimenticato il suo passaggio nel mondo e soprattutto sulle strade della vostra città in sella ad una delle sue amate bici.Non ci sono parole che bastino per dirvi quanto siamo grati a voi tutti per questo meraviglioso gesto che avete riservato al nostro ed al vostro Franchino. Infinitamente grazieAngela, Eugenio e Giovanna”.

La bici di Franchino vicino al carretto del Giule, storico gelataio ambulante di Novi Ligure


Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Un pensiero su “La bici di Franchino da oggi esposta al Museo dei Campionissimi

  1. Spiace che tante persone non apprezzano il gesto, certo fa tanta amarezza specie poi per come è venuto a mancare.
    Vero anche che andava aiutato in vita, e questa è la cosa che mi amareggia di più.

I commenti sono chiusi.

Torna in alto

Contact Us