E’ primavera: puliamo la casa senza sporcare l’ambiente

In una situazione delicata come quella che stiamo vivendo, l’attenzione alle piccole cose è fondamentale. Sempre più spesso si parla di ecologia, cercando soluzioni a questo inesorabile cambiamento climatico, altrettanto spesso ci si limita alle parole. Come sappiamo, la plastica si conferma la principale nemica dell’ambiente; per ottenere un miglioramento è dunque fondamentale agire: limitare il più possibile, o addirittura eliminare, l’uso di plastiche e microplastiche dalle nostre abitudini quotidiane. Sono molte le aziende che si occupano di prodotti sostenibili, fra queste Teanatura.

Teanatura è una società benefit, ovvero un’impresa che si autovincola a perseguire oltre agli obiettivi di profitto anche obiettivi relativi al benessere socio-ambientale dei contesti in cui opera, con lo scopo di contribuire in modo positivo alla società e alla biosfera. Fin dagli esordi nel 2003 la società si batte per la tutela dell’ambiente e delle persone, realizzando solo prodotti ecologici ed equosolidali, e supportando attivamente iniziative in linea con questi valori. Teanatura produce prodotti per la casa, utilizzando materie prime naturali di origine minerale o vegetale ottenute da fonti rinnovabili, limitando gli sprechi, cercando di usufruire di prodotti locali, riciclati, privi di coloranti, profumi sintetici, sostanze allergeniche e organismi geneticamente modificati (OGM). 
Questa linea di prodotti cerca di trovare armonia fra l’uomo e l’ambiente, con lo scopo di garantire un futuro sano e pulito per le generazioni future.
Anche le confezioni e le etichette vengono realizzate rispettando l’ambiente: vetro, stoffa, alluminio, carta, cartone e plastica riciclata.
Vi è un patto non scritto fra i produttori e i consumatori, un rapporto di totale fiducia e trasparenza: sulle etichette vi sono consigli per l’utilizzo dei prodotti e per evitarne gli sprechi (il che è la pima forma di economia e di ecologia). 

Parliamo quindi di detergenti:

Concentrati: Rispetto ai comuni prodotti presenti sul mercato, la formula più concentrata comporta una maggiore efficacia e una riduzione delle dosi, costi inferiori e meno inquinamento per i trasporti. Questi prodotti inoltre, sono proposti in una confezione di vetro

Attivi alle basse temperature: Una minore temperatura di lavaggio infatti, porta a più bassi consumi di energia, ad una diminuzione delle emissioni CO2 e ad una maggiore durata e freschezza dei capi.

Sicuri per la salute: di fronte ad una diffusione sempre più ampia di allergie, sensibilizzazioni e irritazioni della pelle dovute all’uso di detersivi, Teanatura ha scelto di evitare ogni sostanza rischiosa.

Nelle botteghe di Equazione della provincia di Alessandria (Acqui Terme, Casale, Novi Ligure, Ovada), avrete la possibilità di trovare i prodotti Teantura, potrete inoltre ricaricare alla spina, portandovi il flacone da casa, (limitando così l’uso della plastica); i vostri detergenti per: piatti, bucato per lavatrici o a mano e detersivo per lana, seta e delicati.
Sempre per limitare il consumo di plastica, fra le altre cose, l’azienda propone il detersivo per piatti solido, ottenuto con materie prime vegetali, che provengono da fonti rinnovabili facilmente e rapidamente biodegradabili che svolgono al meglio la loro funzione sgrassante ed igienizzante nel pieno rispetto dell’ambiente che ci circonda, profumato con Olio Essenziale di Limone siciliano. La spugna Vegetale in Cellulosa e Luffa: morbida, delicata e assorbente da un lato, abrasiva dall’altro. Una Spugna da cucina completamente biodegradabile e compostabile dopo l’uso che non rilascia microplastiche nell’ambiente! 

“I buoni principi si nutrono di esempi e si diffondono con le buone pratiche attive, anche piccole, ma coerenti e diffuse. Perché tanti buoni principi attivi portano al cambiamento.’’



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Francesca Zangani

Torna in alto

Contact Us