Nei guai Trotta a Potenza per la fideiussione, a Benevento per gli stipendi e a Vasto per i posteggi

La Trotta bus di Roma, società che si è aggiudicata il Cit di Novi Ligure, è nei guai a Potenza per la gara di affidamento del trasporto pubblico locale.  Trotta è un colosso a livello nazionale, con 450 dipendenti e 470 mezzi di trasporto, e gestisce servizi il Lazio, in Trentino, Campania e Basilicata, oltre che nella nostra provincia dove gesisce il Tpl a Ovada e a breve anche a Novi Ligure. 


A Potenza il giudice ha rinviato a giudizio il segretario comunale Moscatiello, il dirigente comunale Lisi e Trotta. L’accusa è quella di abuso di ufficio ed è scaturita da una indagine giornalistica di Radio Potenza e parte dalla fideiussione della Trotta, che sarebbe stata emessa da un ente bancario nella “black list” della Banca d’Italia. Inoltre, pare che il comune di Potenza si sia fatto carico della manutenzione straordinaria dei bus di Trotta. 

Guai per Trotta anche a Benevento, dove i sindacati si sono rivolti al Prefetto per la mancata corresponsione degli stipendi ai lavoratori, e a Vasto, dove il comune ha revocato l’incarico a Trotta per gravi inadempienze in quanto non versava al comune gli introiti derivanti dai parcheggi a pagamento.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Torna in alto

Contact Us