Non è che siamo un po’ schizzinosi ?

È curioso come certi dettagli procurino un fastidio quasi fisico. Uno legge un articolo sul Moscone, una replica a un pezzo indigeribile, ed ecco che proprio in fondo inciampa in quelle quattro o cinque parole che sembrano inconcepibili. E il fatto è che a prima vista ciò che si è letto è anche in parte condivisibile. Ma procediamo con ordine.

Giacomo Orlando risponde a Francesco Giannattasio – e qua ci sarebbe già da allargare le braccia – in merito alla questione se il PD sia di sinistra. Un tema che forse appassiona alcuni, ma che Orlando derubrica felicemente con l’ammissione che la sinistra non esiste. C’è da tirare un sospiro di sollievo. Poiché invece la destra – estrema, eversiva e sovranista – esiste eccome, chi di destra non è dovrà semplicemente inventarsi una definizione adeguata alla propria identità (potrebbe andar bene qualcosa come gli Extraterrestri oppure gli Schizzinosi ?) e, magari, trovarsi un programma adeguato ai tempi.

Orlando, però, continua e citando Cacciari afferma che non si debba fare « gli schizzinosi, quindi dentro tutti, o Franza o Spagna, purché se magna ». Il riferimento è alle prossime elezioni e alla necessità di fare fronte per contrastare la prevista vittoria della destra. Benissimo. Però qui si impongono due riflessioni. La prima, facile, riguarda l’elegante locuzione « o Franza o Spagna…», nota alle cronache come esempio di opportunismo, appannaggio delle élite italiche di trecento anni fa. Questo opportunismo sembra adattarsi a definire un « fronte » che ambisce a contrastare l’onda montante della destra di Meloni, Salvini, e Berlusconi? Mi sbaglierò, ma i tratti caratteriali dell’Italietta che non cambia mai – con le sue furbizie, immoralità, avidità – mi sembrano appannaggio soprattutto di una certa destra. Forse, in questo caso, Orlando avrà scritto di fretta. Vediamo, allora, l’ultima parola e passiamo alle cose serie. Si tratta di « schizzinosi », una parolina che potrebbe innovare il lessico politico italiano: e di ciò occorre rendere merito a Giacomo Orlando. Gli schizzinosi chi sarebbero? Suvvia, sono quelli di sinistra, ancorché residuali e un po’ acciaccati. I nipotini dei socialisti massimalisti, poi dei comunisti di almeno una dozzina di parrocchie, fino alle pur modeste falangi dei bertinottini, turigliatti e via salmodiando. Per fortuna, l’invito di Orlando è a « non » fare gli schizzinosi, e non è poco visto che le elezioni del prossimo settembre avranno come convitato di pietra uno scenario fatto di pandemia, crisi economica, guerra: altro che flat tax, no vax, e facite ´a faccia feroce…



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Francesco Montessoro

Un pensiero su “Non è che siamo un po’ schizzinosi ?

I commenti sono chiusi.

Torna in alto

Contact Us