La denuncia nelle case popolari: “in casa ci sono 5 gradi”

Ormai non fanno più notizia, i disservizi e i disagi che i residenti nelle  case popolari novesi devono subire. Ma non possiamo non riportarli, nella speranza che chi di dovere intervenga.  La denuncia ci arriva da una anziana signora residente in viale Pinan Cichero 63, costretta a vivere in questi giorni con una temperatura, in casa, di soli 5 gradi, nonostante abbaia fatto ricorso ad una stufetta elettrica. 

«Il riscaldamento non funziona quasi mai – ci ha detto – e a “macchia di leopardo”: alcuni appartamenti sono al caldo, altri al freddo. E dire che io ho sempre pagato il riscaldamento, che arriva a 400 euro al mese». 

Gli inquilini dell’istituto case popolari hanno più volte segnalato al numero verde dell’Atc il problema. Qualche tentativo di riparazione è stato fatto, ma non è servito a nulla.  Va segnalato anche un altro disservizio:  il numero verde per la segnalazione dei guasti  (800978280) è unico per le provincie di Alessandria, Asti e Cuneo, ed è quindi molto difficile riuscire a prendere la linea. 

Pochi mesi fa, negli stessi condomini Atc, avevamo segnalato il caso di una anziana disabile bloccata in casa a causa dell’ascensore rotto. Il presidente dell’Atc, Paolo Caviglia, ci aveva accusato di strumentalizzare la situazione.

Condividi questo articolo

Red

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto

Contact Us