È brutto dirlo, ma è così: lo avevamo detto, eccome

Mi sia consentito aggiungere qualcosa sul caso della paziente dimessa dal DEA  e deceduta. E’ necessaria una premessa: per quanto tragico, è un evento che può succedere, aggiungo anche senza colpa del medico. Vedremo cosa dirà la magistratura. Quello che non mi va giù, chiedo scusa per l’espressione, è tutto questo improvviso indignarsi, questo richiedere ispezioni e compagnia cantando, questo scoprire, ora, che il Sistema Sanitario Nazionale è allo sbando. Se c’è una espressione stupida è: lo avevamo detto. Ma è cosi. Non solo lo avevamo detto, ne avevamo scritto e parlato in pubblico come Osservatorio sulla Salute, per anni. Nel più completo disinteresse; molto più interessanti le piccole beghe di bottega del nostro villaggio.

In attesa che quello che resta del popolo della sinistra venga a sapere chi sarà il prossimo segretario nazionale (con calma) e chi il PD candiderà alle comunali (con calma), nulla vieta di interessarsi di sanità non solo per quanto riguarda Novi ma come tema politico centrale per una società civile. L’assalto alla diligenza della sanità pubblica è iniziato da anni, la torta è grande e quanto mai appetitosa. Credo che la difesa del SSN, pubblico, universalistico e equo (lo dice la Carta) sia un tema di sinistra, per tutta la sinistra in tutte le su epifanie correntizie. Esponiamo chiaramente la nostra visione della sanità, senza compromessi né timore di essere tacciati di vetero-comunismo: la sanità deve essere pubblica (proviamo per una volta anche noi a dire che questo non è un valore negoziabile); sosteniamolo e muoviamoci di conseguenza; può darsi che un po’ di quel grande popolo dell’astensione torni a votarci. Si rimprovera il PD di avere perso la propria identità: ecco un tema identitario, aggettivo che va molto di moda oggi peraltro.

Quest’anno la Consulta di Bioetica, onlus di cui faccio parte il 14 e 15 di aprile organizzerà a Novi per la XIV volta consecutiva il suo Convegno Nazionale; molto probabilmente il tema sarà Per una sanità etica e giusta; una buona occasione per incontrarci e parlarne.

Giacomo Orlando, referente Consulta di Bioetica Onlus

Condividi questo articolo

Giacomo Orlando

Torna in alto

Contact Us