Convocato il consiglio comunale, ma il bilancio di previsione non è all’ordine del giorno. Interverrà il Prefetto?

Il presidente del consiglio comunale Oscar Poletto ha convocato il consiglio comunale di Novi Ligure per martedì 31 maggio alle ore 21 presso il museo dei Campionissimi.
Il 31 maggio è la scadenza di legge fissata per i comuni per approvare il bilancio di previsione. Ma – come era immaginabile visto che non è stata convocata neppure la commissione bilancio sul tema – all’ordine del giorno della seduta non c’è l’approvazione del bilancio di previsione 2022.
Nel suo discorso di insediamento l’assessore al bilancio Edoardo Moncalvo (nella foto) si era impegnato ad approvare il bilancio di previsione entro la sua scadenza naturale, cioè entro la fine dello scorso anno. Va precisato che i comuni che non approvano il bilancio di previsione entro l’inizio dell’anno in cui la previsione dovrebbe “cadere”, sono tenuti a gestire il bilancio in dodicesimi, cioè spendendo ogni mese la dodicesima parte di quanto hanno speso l’anno precedente.
I comuni sono tenuti dalla legge a programmare la loro attività attraverso il bilancio di previsione. A Novi, sono già passati 5 mesi del 2022 e ancora non abbiamo il bilancio di previsione. Ora la questione passerà nel mani del prefetto, rappresentante del governo tenuto ad vigilare sulla corretta attività amministrativa degli enti locali.

Nell’ordine del giorno del consiglio convocato per martedì, è prevista l’approvazione delle tariffe Tari (rifiuti) per il 2022. Precisamente, l’ordine del giorno specifica “presa d’atto del piano economico finanziario e approvazione delle tariffe tari”. Presa d’atto, precisamente. Non come lo scorso anno, quando il comune maggiorò di oltre un milione di euro il piano economico finanziario predisposto dal Csr facendo aumentare del 10% le tariffe a carico dei cittadini novesi.

L’odine del giorno del consiglio comunale


Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Torna in alto

Contact Us