25 Aprile in Val Borbera: dalle guerre di ieri a quelle dei giorni nostri

Non si è consumato, come il cartello che indica la battaglia di Pertuso, il desiderio di ricordare e a volte anche conoscere gli episodi della lotta di Resistenza in Val Borbera. Lo si è visto in occasione del 25 aprile, quando un nutrito gruppo di camminatori di ogni età hanno partecipato all’escursione narrata e cantata in alcuni dei luoghi simbolo della Resistenza oltre le strette.

Un bel successo per gli organizzatori, Anpi Val Borbera e Pro Loco valligiane , che hanno accompagnato il gruppo dalla stele di Pertuso fino al Museo della Resistenza e della vita sociale G.B. Lazagna, passando per il paesino di Colonne, la Stalla dei Ciuchi, il monumento al partigiano russo Fëdor e l’ospedaletto di Rocchetta Ligure, per terminare con una visita guidata al Museo di Palazzo Spinola. 

In ogni luogo un ricordo, un episodio, una lettura e anche le canzoni di Giacomo D’Alessandro, che con la sua chitarra ha accompagnato un percorso fatto di storia e di attualità, per i tragici collegamenti con le guerre dei nostri giorni. 

A completare il percorso, Giovanni Curato ed Elvezia Guerinoni dell’ANPI Val Borbera hanno tenuto vivo il ricordo delle vicende storiche durante la Seconda Guerra mondiale in Val Borbera raccontando personaggi ed episodi del territorio. Fra questi la battaglia di Pertuso del ’44, la cattura degli ostaggi di Colonne, la morte di Fëdor Andrianovič Poletaev, combattente sovietico unitosi ai partigiani e medaglia d’oro al valor militare, l’attività dell’ospedale di Rocchetta in cui venivano curati tutti i feriti, anche quelli tedeschi e fascisti e infine i partecipanti hanno potuto visitare il Museo di Rocchetta Ligure intitolato a “Carlo”, nome di battaglia di Gianbattista Lazagna.

Il pubblico attento e interessato, a partire dai ragazzi delle scuole locali, insieme alla bella giornata di sole, hanno regalato un po’ di speranza verso un futuro in cui l’uomo possa apprendere dagli errori e dagli orrori della storia e delle guerre.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Debora Bergaglio

Torna in alto

Contact Us