Caro Cabella, ti aiuta il Moscone a ritrovar la direzione. Ecco i punti del programma che non hai ancora realizzato

È del tutto evidente che l’amministrazione Cabella ha perso lo slancio iniziale, ammesso e non concesso che lo avesse. A tre anni dalle elezioni, con spirito di servizio verso la città, siamo andati a riprendere in mano il programma amministrativo presentato dal centro destra per le elezioni del 2019 con l’obbiettivo di evidenziare quanto è stato fatto, e quanto è ancora da fare. 

Un programma amministrativo che Cabella prese molto sul serio all’inizio della campagna elettorale, tanto che nel maggio del 2019, al centro fieristico di Novi, lo volle leggere ai suoi candidati. Cabella iniziò la lunga lettura del suo programma, che conteneva anche qualche buono spunto. I suoi cominciarono ad annoiarsi e a un certo punto Giancarlo Giorgetti, venuto a Novi per la presentazione, lo fermò: “più vai avanti a leggere, meno voti prendi”. Il pubblico applaudì e il povero Cabella chiuse le pagine del suo programma. Forse da allora non ha avuto più tempo di riprenderlo in mano, preso dalle continue beghe interne della sua maggioranza. Ma lo aiutiamo noi!

Un pregio del programma di Cabella era la presenza di molti punti pratici, specifici, in cui è semplice capire senza troppi paroloni che cosa realmente si proponeva. Così come è facile capire se qualcosa è stato fatto, oppure no. 
Ci ha pensato il vostro Moscone, che ha passato in rassegna le proposte più concrete del programma. Abbiamo individuato 33 punti programmatici, di cui 30 ancora da fare. Dei tre portati a termine, uno era già stato fatto dalla precedente amministrazione, uno (forse) è stato fatto e un’altro è stato fatto così così (rilancio turistico).

Vediamo in estrema sintesi le proposte presentate nel 2019: 

1 – revisione del Piano regolatore generale che preveda di disegnare una città smart dove tutti gli spazi devono contribuire a migliorarne la vivibilità e la produttività”. NON FATTO

2 – sospendere i provvedimenti assunti dalla precedente amministrazione in materia di raccolta rifiuti. NON FATTO, anzi il servizio è stato avviato come pensato dalla precedente amministrazione, ma con estremo ritardo.

3 – centro storico. investire per la sua riqualificazione le risorse necessarie, anche con incentivi adeguati per chi intende ristrutturare. NON FATTO

4 – creazione di isole pedonali nel centro storico, con orari di accesso veicolare. NON FATTO

5 – dotare il Centro Storico, che per la città è un po’ come il salotto per una bella casa, di WI-FI gratuito. FATTO DALL’AMMINISTRAZIONE PRECEDENTE

6 – incrementati i passaggi degli automezzi dedicati alla pulizia strade, addirittura con una frequenza anche domenicale nel centro storico. NON FATTO

7 – un coordinatore, da individuare nell’ambito dell’ufficio comunale, per iniziative culturali o manifestazioni. FATTO (forse) è stata creata la consulta del commercio presieduta da un dipendente comunale, Barbara Gramolotti.

8 – Il mercato ambulante del giovedì in piazza xx Settembre potrebbe essere esteso anche alla via Roma per continuare in via Girardengo e ricongiungersi nel viale Saffi. NON FATTO

9 – inserire per una volta alla settimana, un piccolo mercato rionale nelle zone Lodolino, G3, via Pinan Cichero. NON FATTO

10- Creazione di un tavolo di lavoro permanente con i rappresentanti del mondo imprenditoriale, per monitorare l’andamento delle aziende sul territorio. NON FATTO

11- agricoltura: si ritiene necessario riproporre il riutilizzo dei consorzi irrigui NON FATTO

12 – realizzazione di nuove piste ciclabili NON FATTO

13 – studio idrogeologico, per affrontare il problema alluvioni e mettere in sicurezza la città tutta. Investire le risorse disponibili, compresa soprattutto la quota derivante dalle opere di compensazione del Terzo Valico Ferroviario da parte del Cociv. NON FATTO, LE RISORSE SONO STATE GIRATE AD ALESSANDRIA PER IL NUOVO PONTE

14 – Sicurezza: costituzione del vigile di quartiere NON FATTO

15 – istituzione di n° 1 pattuglia automontata da parte della Polizia Municipale per il controllo del territorio nell’arco notturno NON FATTO

16 – Impiego dell’ex Aeroporto Mossi di Novi per spostamento attuale Comando Vigili del Fuoco NON FATTO

17 – Mappatura di tutte le telecamere di ditte private /enti al fine di poterle utilizzare dall’autorità di pubblica sicurezza NON FATTO

18 – Istituzione della figura di no 1 agente di polizia locale con specialità unità cinofile NON FATTO

19 – E’ necessaria una completa revisione dei parcheggi in ogni quartiere della città per trovare soluzioni condivise tra residenti, operatori economici e lavoratori pendolari. NON FATTO

20 – eliminazione del traffico pesante che penalizza zone fortemente abitate NON FATTO

21 – creazione della tangenziale nella parte nord ovest della città NON FATTO

22 – aeroporto: mini – Gardaland egregiamente posizionata nell’ormai triangolo industriale o in alternativa sede di un servizio pubblico essenziale quale la caserma dei Vigili del Fuoco. NON FATTO

23 – ripristino dello shunt ferroviario terzo valico NON FATTO

24 – ferrovie: privilegiare i collegamenti Novi – Milano anziché Tortona – Milano NON FATTO

25 – recupero Cavallerizza NON FATTO

26 – recupero caserma Giorgi NON FATTO

27 – ristrutturazione del CIT in accordo con le amministrazioni degli altri Comuni soci, affinché il CIT sia “Consorzio INTERCOMUNALE Trasporti” NON FATTO, Il Cit è stato venduto

28 – Disability Manager, che metteremo in condizione di operare non a parole, ma dotandolo di un budget di spesa annuale NON FATTO

29 – sollecitare la creazione dei nuclei Halzaimer e Parkinson. NON FATTO

30 – Rendere Novi un comune cardioprotetto collocando un numero ragionevole di defibrillatori (DAE) e formare il maggior numero possibile di persone. I defibrillatori vanno collocati nelle aree comunali dove vi è un’alta affluenza di persone come le piazze e le scuole. NON FATTO

31 – L’offerta turistica del territorio va assolutamente potenziata. FATTO CON LA RUOTA PANORAMICA?

32 – promuovere la realizzazione di un nuovo Palazzetto dello Sport NON FATTO

33 – creazione di una struttura (o area) dedicata alla realizzazione di un cimitero per animali d’affezione NON FATTO

Le 18 pagine del programma presentato e firmato da Gian Paolo Cabella, per chi volesse controllare, sono disponibili all’indirizzo: http://www.comune.noviligure.al.it/upload/noviligure_ecm8/gestionedocumentale/ProgrammacandidatoSindacoCABELLA_784_29773.pdf



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Il Moscone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us