Gli “accumuli di vita” di Arman in mostra al Museo dei Campionissimi 

“Arman, accumuli di vita” è il titolo della prossima esposizione d’arte contemporanea ospitata dal Museo dei Campionissimi di Novi Ligure, che sarà inaugurata sabato 26 novembre, alle ore 17.  Si tratta di una mostra monografica, interamente dedicata all’artista francese Arman, al secolo Armand Pierre Fernandez (Nizza, 1928 – New York, 2005), esponente e fondatore, insieme a Yves Klein, del Nouveau Réalisme, movimento nato attorno al critico d’arte Pierre Restany che nell’aprile del 1960 ne stila il manifesto.

A partire dalla fine degli anni ’50 Arman sviluppa la propria produzione artistica intorno agli oggetti, da quelli di uso comune, come lampadine, orologi, occhiali, scarpe, a quelli propri del “mestiere” come pennelli e tubetti di colore, non facendosi mancare il ricorso a scarti di produzione, detriti e spazzatura trovata per le strade di Parigi. Allo stesso tempo attore e spettatore della nuova società consumistica, Arman concretizza ciò che definisce “l’avventura dell’oggetto”: accumula, distrugge, taglia, brucia al fine di mettere in dialogo l’aspetto esteriore, superficiale degli oggetti, con quello interiore, la loro essenza, il loro “animo”. Dagli anni ’80 Arman si dedica alla dimensione scultorea dei suoi lavori, da una parte creando composizioni monumentali in cemento, dall’altra ricorrendo al bronzo per ottenere degli ibridi tra le icone dell’arte classica occidentale e oggetti antitetici che rappresentano la contemporaneità. Infine riscopre il colore: ricorre alla “pittura sporca alla Pollock”, che gli permette di non lasciare tracce dirette del proprio gesto, combinandola a strumenti musicali, in particolare gli amati violini, sempre rigorosamente tagliati o scomposti.

L’intento dissacrante e provocatorio di Arman nei confronti della società consumistica, risulta oggi più contemporaneo che mai e la lettura delle sue opere, così dirette, può essere facilmente compresa e apprezzata da tutti.

Tentoonstelling in Stedelijk Museum Arman met “accumulations” Arman bij een van zijn “accumulations” *10 maart 1969

Nella mostra ospitata dal Museo dei Campionissimi, organizzata anche grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Torino e di Gestione Ambiente, troviamo una selezione di 24 opere (tutti pezzi unici e inediti provenienti da collezioni private) che rappresentano appieno la poetica dell’artista e ripercorrono ogni ambito della sua produzione.

Nel corso dell’inaugurazione, oltre alla presentazione del catalogo (curato da Carla Bertone con i contributi di Elena D’Elia, Giuliana Godio e Chiara Vignola), è in programma una particolare esibizione, messa a punto appositamente per l’occasione, del duo Melonois (Andrea e Luca Serrapiglio) che accompagneranno gli intervenuti con l’anteprima di “Musica al Museo”, seconda edizione della rassegna concertistica organizzata in collaborazione con l’Istituto Comprensivo Due di Novi Ligure, che prenderà il via nel mese di dicembre. 

ARMAN, accumuli di vita

A cura di Carla Bertone
Coordinamento generale: Chiara Vignola 
Ideazione e ricerca opere: Giuliana Godio 
Ricerca e schede: Elena D’Elia

Novi Ligure, Museo dei Campionissimi (Sale d’arte), viale dei Campionissimi 2
Dal 26 novembre 2022 al 26 febbraio 2023
Orari di apertura: venerdì dalle ore 15 alle 19; sabato, domenica e festivi dalle ore 10 alle 13 e dalle 15 alle 19 (chiuso a Natale e Capodanno)
Per informazioni: Museo dei Campionissimi tel. 0143772266–772230 | www.museodeicampionissimi.it  | email: museodeicampionissimi@comune.noviligure.al.it | Facebook: Museo dei Campionissimi | Instagram: @museo_campionissimi
Biglietti: 7 euro intero, 4 euro ridotto; Catalogo della mostra in vendita a 15 euro



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Elena D'Elia

Torna in alto

Contact Us