Cari “ultras” della politica, meglio fare che parlare

Non sono mai stato un moscone, nel significato di questa rubrica, anzi da quasi quarant’anni porto con me un marchio quello di Buonenotizie rivolto a vedere quello che di buono avviene nel nostro territorio.
Dal 1984 al 2000 lo scrivevo nel freepress distribuito, oggi lo racconto nella mia trasmissione su radioPnr. Ringraziando dello spazio concessomi vorrei suggerire ai due schieramenti di tifosi, perché tali sembrate nella più becera delle versioni, quando tentate di far vedere il buono (maggioranza) e il peggio ( opposizione) di quello che accade in città. Voi mi direte fa parte dei giochi, ma non sottovaluterei l’intelligenza della gente che ha ben peggiori gatte da pelare.
Inoltre chi si prende i meriti di soluzioni ad antichi progetti talvolta gode di un percorso in parte realizzato da altri e chi critica scelte poco funzionali talvolta sono il pessimo risultato di progetti da lui stesso iniziati quando era in maggioranza. Comprendo che la paternità delle buone idee si vorrebbe sempre garantita e che quella di quelle che vanno male si vorrebbe rifilare ad altri, ma a noi cittadini la paternità interessa poco. E comprendo che l’ex assessore e amico Cuccuru possa rivendicare l’idea dell’ex Bunet diventato cucina laboratorio di studio per il Ciampini, gliela proposi io dopo essermi confrontato con il preside Scarsi, ma l’importante è che sia stato fatto, che venga fatto bene, alla città questo interessa.
Purtroppo in trentacinque anni di attività e professione nella creatività vi assicuro che ho visto copiare o appropriarsi di mie idee molte volte, anche in questa città, e chissà inavvertitamente lo avrò fatto anch’io, ma la mia delusione è sempre stata solo quando veniva fatto male, se portava benefici aveva una scopo.
Per cui ultras della politica fate piuttosto che parlare, fate il bene comune sia se in maggioranza che all’opposizione, e fate bene perché il Moscone è qui apposta e Buonenotizie ha bisogno di materiale,  ma soprattutto la città questo vuole.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Marco Barbagelata

3 pensieri su “Cari “ultras” della politica, meglio fare che parlare

  1. A proposito dell’alberghiero al bunet, caro Marco, e delle idee originali, forse dimentichi, come Costanzo Cuccuru e probabilmente altri che pubblicano inesattezze, che, come potrà

    confermarti Mario Scarsi, ma anche la semplice lettura della stampa dei giorni successivi alla chiusura del ristorante, quella proposta fu avanzata direttamente e a mezzo stampa all’allora sindaco Muliere dalla SOMS che stava cercando una sede. In accordo con l’inizio, l’idea era appunto quella, e con la gestione degli spazi ex dolciterre alla SOMS medesima.
    Stessa proposta che due anni prima era stata avanzata per una porzione abbandonata della caserma, e poi per lo stabile annesso al bar demicheli, che resta vuoto e coperto di amianto.
    Il che conferma la tua teoria sui crediti millantati, e la mia teoria che le notizie, buone o cattive che siano, dovrebbero essere basate sui fatti.

  2. Mamma mia, tutti a sfornare “grandi idee” che vengono copiate da chi è convinto di averle avute per primo

I commenti sono chiusi.

Torna in alto

Contact Us