Al via le lezioni della scuola del popolo

Oggi pomeriggio, martedì 20 settembre alle ore 17.30, riprenderanno le lezioni della Scuola del Popolo, promossa dalla Cgil ma rivolta non solo agli iscritti e simpatizzanti ma a tutta la cittadinanza.  Le prime due lezioni saranno tenute dal professor Giorgio Barberis,  Vicedirettore del Dipartimento DIGSPES e presidente del Corso di Laurea di Scienze politiche e dell’amministrazione dell’Università del Piemonte Orientale

La prima lezione, oggi pomeriggio, è dedicata alle “Teorie politiche della contemporaneità”. Si partirà con la definizione di ‘contemporaneità’, preliminare all’analisi delle principali correnti politiche che hanno caratterizzato l’Ottocento e il Novecento. Verranno presi in esame in particolare il pensiero liberale (con i suoi tratti qualificanti e i suoi autori di riferimento), il pensiero socialista e comunista (con un focus su Karl Marx e sulle successive revisioni del marxismo) e il totalitarismo novecentesco. Concluderanno la lezione rapidi cenni all’evoluzione politico-economico del secondo dopoguerra. 

Martedì prossimo, 27 settembre , sempre il professor Barberis parlerà della Crisi attuale dell’ordine liberale. L’approfondimento, collegato al precedente, prenderà le mosse da un’analisi del Liberalismo nel Novecento, con un’attenzione particolare alla ricostruzione post-bellica e agli anni del boom economico. Attraverso il passaggio ‘critico’ degli anni Settanta (conflittualità sociale e rivoluzione tecnologica), si arriva quindi alla svolta degli anni Ottanta e alla fine della Guerra fredda. L’ordine liberale trionfante non riesce però a mantenere le sue promesse di pace, sicurezza, prosperità e progresso, e la globalizzazione – dopo decenni di visioni ottimistiche – sembra entrare in una crisi che a molti pare irreversibile (squilibri economici, emergenza ecologica, pandemia). Si impongono allora alcuni interrogativi: ci sono alternative concrete a quell’ordine liberale? Quali? Come interpretare populismo e sovranismo? Quali sfide ci attendono oggi?

Dopo Barberis, sarà la volta del suo collega professor Cesare Panizza, che parlerà di Nascita e avvento del fascismo in provincia di Alessandria (martedì 11 ottobre) e L’antifascismo quale laboratorio di una nuova Italia in una nuova Europa(martedì 18 ottobre).

Le lezioni si terranno presso il laboratorio civico Carla Nespolo in via Faà di Bruno 39, Alessandria, dalle ore 17,30 alle 19. Per informazioni ed iscrizioni scuoladelpopolo@cgil.al.it oppure telefonare allo 0131/308215

La “Scuola del Popolo” è un progetto della Flc che ha l’obbiettivo di trasformare le sedi della CGIL in luoghi di animazione culturale e politica, contribuendo alla formazione della coscienza dei cittadini oltre che dei lavoratori. In estrema sintesi questo progetto, nato in Sardegna ma fatto proprio dalla FLC CGIL nazionale, offre ai docenti in pensione, i protagonisti di questa idea, un nuovo ruolo con il quale si trasformano le sedi della CGIL in luoghi vivi e aperti ai meno fortunati.



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna in alto

Contact Us