Mafia, beni sequestrati in 126 comuni piemontesi

Audizione, mercoledì pomeriggio, nella Commissione Legalità della Regione Piemonte di Maria Josè Fava – referente Libera Piemonte – e Rocco Sciarrone – docente dell’Università di Torino – che hanno presentato i risultati del progetto Beni in Rete.
I dati che emergono da questa iniziativa dicono che su 304 complessi immobiliari sequestrati alla criminalità organizzata sul territorio regionale, il 66% è in attesa di destinazione (54% confiscato definitivamente, il 12% non definitivo o non rilevato), il 12% è stato destinato ma non riutilizzato e il 22% è stato destinato e riutilizzato. Per quanto riguarda l’assegnazione dei beni, oltre l’85% arriva ai Comuni, il 10,7% al demanio, il 2% alla città metropolitana di Torino e l’1,2% alla Regione. Secondo le stime comparative di Libera, il Piemonte risulta penultimo in Italia nell’utilizzo sociale dei beni confiscati, davanti alla sola Emilia Romagna, ultima.
Sono 126 i comuni piemontesi (l’11% rispetto al totale regionale) che registrano beni sequestrati o confiscati sul loro territorio.
Fava e Sciarrone hanno tracciato un quadro sintetico dei problemi che si presentano durante l’iter di assegnazione e riutilizzo e hanno individuato in una maggior copertura economica, un maggior supporto ai Comuni e una strategia regionale integrata, alcuni possibili sviluppi per il futuro.

Per Fava e Sciarrone sono diversi i motivi delle difficoltà. Innanziutto la sede territoriale dell’agenzia nazionale per i beni confiscati è a Milano e si occupa di tutto il quadrante nord-ovest. Andrebbero inoltre incrementati i fondi e snelliti i tempi burocratici, che scontano anche ricorsi promossi dai proprietari per rallentare la confisca. Infine, secondo gli auditi, gli amministratori in alcune zone sono vittime di situazioni di paura e intimidazione, che vanno fronteggiate con una maggior attenzione alle politiche di contrasto alla mafia.

Clicca nel link per consultare la mappa dei beni sequestrati in Piemonte:
https://geobeni.liberapiemonte.it/mappe/il-piemonte/



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

Red

Torna in alto

Contact Us