Che belle le luminarie natalizie… ma non è ora di spegnerle?

Natale è passato ma gli addobbi natalizi restano. Le luminarie natalizie novesi, installate dalla ditta Zenone di Mozzomerico, nel novarese, soprannominate dai novesi “le palle di Diego” dal nome dell’assessore ai lavori pubblici Accili nonché per la loro forma, restano accese anche se natale è passato da quasi un mese. Prima o poi la ditta Zenone verrà a prendersele, si dice. 

Le luminarie novesi sono state oggetto di polemica dal momento della loro installazione, sopratutto sul loro costo. Il comune ha sostenuto una spesa complessiva di oltre 40mila euro, contro i 16mila degli anni precedenti. Molti cittadini hanno sostenuto che, visto la crisi economica provocata dal Covid, sarebbe stato meglio usare quei fondi in spesa sociale. 

Anche a Vigevano era scattata una polemica identica a quella novese (vedi link in fondo). 

L’abete natalizio che la ditta Zenone ha installato a Vigevano per meno di 10mila euro.

Anche per i vigevanesi si potevano spendere meglio i 10 mila euro stanziati per le luminarie. Guarda caso, la ditta fornitrice è la stessa sia a Vigevano che a Novi, la Zenone. Unica differenza, a Vigevano per 10 mila euro hanno avuto in piazza Ducale un albero di Natale di 8 metri, decorato con 450 palline e illuminato con 8mila microluci led a bassa tensione, più un altro più basso in una frazione. Per 40mila euro, avremmo potuto chiedere di più, a meno che le nostre “palle” non siano permanenti. Magari sono prima illuminazioni natalizie, poi resistono fino a diventare Pasquali, poi arriva la madonna della neve, ecc. Ecco perché sono costate così tanto, e sono ancora lì. 

https://laprovinciapavese.gelocal.it/pavia/cronaca/2020/11/26/news/l-albero-di-natale-che-divide-una-luce-no-uno-spreco-1.39587849



Segui il moscone su Telegram per ricevere una notifica ogni volta che viene pubblicato un nuovo articolo https://t.me/ilmoscone oppure per "dire la tua" scrivici su WhatsApp al numero +39 320 713 7299 (no telefonate)

Condividi questo articolo

redazione moscone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto

Contact Us